There seems to be an error with the player !

Il Centro Studi Musicali Torre in Pietra

          Associazione no profit nata nel 1989 ... con l’intento di promuovere il linguaggio artistico e musicale nei suoi vari aspetti e senza preclusione per alcun genere. Le sue attività si estrinsecano soprattutto nei corsi di MUSICA (per tutti gli strumenti e cantanti), PRO TOOLS (by AVID/Digidesign), LINGUA INGLESE (con docenti madrelingua), DISK JOCKEY,  VIDEOMAKER FOTOGRAFIA,  LA FORMULA DELLO STUDIO (recuperi e potenziamento per alunni delle scuole elementari e medie)  e nella gestione di una collezione di strumenti musicali unica al mondo costituita da oltre 500 strumenti rarissimi. 

Negli ultimi anni il CSMt ha intrapreso anche altre attività: dai corsi per comici a quelli per animatori, dalle consulenze musicali per film e produzioni televisive a quelle del settore dello spettacolo annoverando tra i propri associati circa 30 gruppi di musica leggera, una big band, 2 formazioni di musica da camera, un gruppo di dixieland ed alcuni cabarettisti di fama nazionale come Pablo & PedroMaurizio Battista, Andrea Cacioppo, Max GiustiRocco BarbaroMariano D'Angelo e Vincenzo Salvi.

               I traguardi ed i successi conseguiti in oltre 20 anni di attività sono stati numerosi e molteplici: dalle mostre all’estero alle produzioni cinematografiche, dai successi professionali degli allievi formatisi nella scuola di musica alle attività concertistiche in Italia ed all’estero, dalla partecipazione ai vari Festival ed eventi jazzistici alle attività di consulenza per lavoratori dello spettacolo.

Dal 2011 il CSMt organizza a Cerveteri (RM) il Saxophobia Festival, manifestazione dedicata al mondo del saxofono: iniziativa unica in Italia.

Obiettivi principali

La divulgazione tra i giovani di una cultura musicale vera e condivisa. Una cultura musicale che conduca i giovani a vivere la musica come forma espressiva della propria creatività e sensibilità qualora musicisti o di ascolto consapevole e partecipe qualora pubblico. Che li guidi alla comprensione dei messaggi musicali, sviluppi la loro capacità di partecipazione ai patrimoni delle diverse civiltà, affini il gusto estetico e sviluppi il giudizio critico.

La creazione di un polo culturale a Torrimpietra e la prioritaria esigenza della collocazione museale per la collezione degli strumenti musicali con la conseguente condivisione con la comunità del patrimonio che questa rappresenta.